Processo Alfa, la testimonianza del perito di Just Cavalli

Nuova udienza per il processo che vede alla sbarra F.V. e F.M., titolari della Alfa srl, una ditta di minuteria metallica di Montegiorgio (Fm), accusati di aver contraffatto fibbie di noti marchi della moda come D&G, Louis Vuitton, Gucci e Just Cavalli. Alcune di queste griffe si sono costituite parte civile. Ieri è stata ascoltata la testimonianza del perito della Just Cavalli, per il quale il giudice aveva disposto l’accompagnamento coattivo. Il perito avrebbe riferito che il brand e l’azienda di Montegiorgio avevano sottoscritto anni fa un contratto di concessione, poi scaduto e non rinnovato. Pertanto, gli stampi usati per la produzione delle fibbie, rinvenuti all’interno della ditta dalla Guardia di Finanza nel 2007, erano originali ma non potevano essere utilizzati. Al termine dell’udienza il giudice Barbara Bondi Ciutti ha rinviato il processo a settembre. L’indagine era partita dalla Guardia di Finanza di Giulianova (Te) che aveva scovato una ditta con merce contraffatta. Poi la filiera del falso era arrivata anche nelle Marche, e a Montegiorgio le Fiamme Gialle hanno sequestrato oltre 4.000 fibbie. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati