Campania, titolare di negozio di calzature si suicida: “Tormentato dalla crisi”

Il titolare di uno storico negozio di calzature di corso Vittorio Emanuele a Marigliano (Napoli) si è ucciso lanciandosi dal terrazzo del quinto piano del parco Rea in via Isonzo. L’uomo, Alfonso Sorrentino, di 61 anni, si sarebbe dovuto recare in questi giorni dal proprio commercialista, ma gli affari non stavano andando bene e la crisi del settore aveva fatto registrare un forte calo nelle vendite. Per Mariolina Formisano, presidente della Federcalzature Confcommercio di Napoli, “piangiamo la perdita di un onesto lavoratore e dobbiamo constatare che molti altri operatori del terziario stanno affrontando le stesse vicende, facendo i conti con gli stessi problemi e cercano di reagire in qualche modo a questo vero e proprio terremoto in attesa di risposte dal mondo della politica e dello sviluppo”. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati