Lectra in discesa: fatturato -3,6%

Lectra, azienda di automazione per la moda, ha visto i margini restringersi nel 2012, ma a giudizio del suo management solo a causa degli investimenti in tecnologie. L’anno scorso gli utili sono stati di 13,6 milioni di euro, 30.2% in meno, mentre le vendite hanno superato di poco i 198 milioni (-3,6%). La società con sede a Parigi ha incassato il 28% del fatturato dalla vendita di software alle concerie. Il suo mercato di riferimento resta l’Europa (47%), a cui seguono Americhe (26%) e Asia (21%). In termini di tipologia industriale, la moda assorbe il 49% delle vendite, l’automobilistico il 37% mentre mobile e altre destinazioni si spartiscono equamente il 14%. L’amministratore delegato Daniel Harari, afferma che sui dati di bilancio incide “un progetto di trasformazione a lungo termine, al di là del quale i risultati sono da considerarsi straordinari. La tecnologia delle nostre macchine da taglio, Versalis per pelli e Vector per tessuti, è ineguagliabile. Del resto, l’aumento del costo richiede alle concerie la massima utilizzazione delle pelli”. Versalis fornisce un nuovo sistema che include uno scanner il grezzo, un software per il controllo delle operazioni e una serie di macchine da taglio per tutte le tipologie. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati