Nigeria: chiusa la conceria dopo l’incidente mortale del 22/1

La morte di quattro operai della conceria nigeriana Kano Tan Limited, avvenuta il 22 gennaio scorso, ha avuto immediate ripercussioni. Il governo regionale di Kano ha ordinato la chiusura degli impianti e ordinato l’ispezione da parte di un gruppo di esperti del ministero dell’Ambiente. Gli ufficiali governativi hanno appurato che la direzione della conceria, situata nell’area di Challawa, ha chiesto agli operai di scendere con una scala nel pozzo di scarico occluso da residui di pelle. Il pozzo, alto dieci metri, sarebbe stato svuotato con semplici secchi. Il primo degli operai, privo di attrezzatura protettiva e maschera, è stato sopraffatto dai fumi di concia ed è annegato nei liquami. Nel tentativo di salvarlo, un secondo operaio è sceso nel pozzo e ha perso anche lui conoscenza, causando a catena la morte dei colleghi per le medesime cause. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati