Alla scoperta di Tao Liang, il blogger cinese che porta in dote alle griffe 1 milione di vendite al mese (e che piace a Tod’s)

La sua avventura è iniziata nel 2011 quando, giovanissimo, si è fatto conoscere come intenditore di borse su Renren, social asiatico. Ora che di anni ne ha 24 e si è laureato alla Columbia University di New York, Tao Liang (nella foto a sinistra), conosciuto come Mr. Bags, non solo si è insediato sui social più influenti del momento (ha 2,7 milioni di lettori su Weibo e oltre 600.000 follower su WeChat), ma si è anche specializzato sul segmento lusso. E bene ha fatto. Secondo Exane Bnp Paribas, è il terzo fashion blogger più influente della Repubblica Popolare. E secondo la società di consulenza rewardStyle nei momenti migliori è in grado generare per i suoi clienti 1 milione di dollari di vendite al mese. Già, perché Liang non solo ha un forte seguito per la sua capacità di raccontare il mercato della pelletteria di lusso, ma è anche il grimaldello delle griffe per penetrare nel mercato cinese. Per l’ultimo San Valentino ha siglato un’intesa con Givenchy per vendere sul suo canale WeChat in esclusiva gli 80 esemplari dell’edizione limitata della borsa Horizon. Prezzo per il cliente finale: 2.100 dollari. Risultato? Oltre 173.000 dollari movimentati in 12 minuti. Tra i clienti di mr. Bags compaiono griffe del calibro di Fendi, Louis Vuitton e Gucci, insieme a Department Store dell’alto di gamma. Secondo Business of Fashion, che ne ha realizzato un ritratto, Liang ha intenzione di estendere il proprio raggio d’azione alle calzature. Secondo la stessa testata, il fashion blogger all’ultima Milano Fashion Week avrebbe incontrato rappresentanti del gruppo Tod’s.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati