Aprono Internet e trovano in vendita le loro scarpe: false. Brutta sorpresa per il calzaturificio Lorenzo Masiero

Calzature vendute a loro nome, ma prodotte chissà dove. È quanto avrebbero scoperto i titolari del calzaturificio Lorenzo Masiero di Vigonovo (Venezia), imbattutisi in alcuni siti internet dove venivano vendute calzature da donna e stivali, i loro cavalli di battaglia, riportanti il loro logo, ma non realizzate nel loro stabilimento. Portali web esteri in cui i clienti avrebbero potuto ordinare anche centinaia di paia di scarpe, forse false o forse addirittura alla base di una truffa più articolata per cui quei prodotti non sarebbero poi stati spediti a chi li ordinava e pagava. Per chiarire tutto ciò e difendere la propria azienda, i titolari del calzaturificio Lorenzo Masiero si sono rivolti ai propri legali. L’azienda vanta clienti in tutto il mondo, ed è nota per qualità e comfort dei suoi articoli, ragione più che sufficiente per prendere le distanze da chi ne avrebbe venduti di falsi o sarebbe addirittura arrivato a truffare ignari clienti utilizzando il suo nome.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati