Cina, accordo anti-contraffazione tra autorità e siti e-commerce

Oltre una decina di siti web cinesi per il commercio on line hanno siglato un accordo senza precedenti con le autorità di controllo di Pechino, per contrastare lo smercio di prodotti contraffatti su internet. L’accordo mira a segnalare e di conseguenza far uscire i venditori di articoli falsi dal mercato dell’e-commerce, che in Cina ha registrato negli ultimi anni un autentico boom. In particolare, le ditte in questione porranno attenzione alla autenticità degli articoli in vendita e alla loro qualità. JD.com, uno dei principali siti per l’e-commerce, ha annunciato che pubblicherà su internet i nomi delle aziende e dei singoli accusati di aver messo in vendita articoli contraffatti, e che segnalerà il tutto alle autorità locali competenti; lo stesso farà il gruppo Alibaba, gigante del commercio via web in Cina. Ora resta da attendere l’effetto reale di tali dichiarazioni sul mondo dell’e-commerce cinese, dove si registrano non poche segnalazioni di prodotti falsi o di scarsa qualità venduti via web. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati