Farfetch, parte prima: anche Kering (tramite Artemis) pianifica la partecipazione alla IPO. Pronti 50 milioni

Dopo Burberry, Chanel e Chalhoub Group, anche Kering si avvia a dare vita a un’alleanza con l’e-tailer Farfetch. Artemis, veicolo finanziario di investimento della famiglia Pinault e proprietario del gigante del lusso Kering, ha mostrato interesse per acquisire una partecipazione nella piattaforma di e-commerce nel contesto della IPO a Wall Street che lo riguarda e che partirà mercoledì prossimo, 12 settembre. Ad oggi, Artemis ha espresso interesse ad acquistare fino a 50 milioni di dollari in azioni Farfetch, in base a un documento inviato dallo stesso portale al supervisore del mercato azionario statunitense. L’operazione ha come obiettivo quello di rafforzare Kering nel canale digitale, così come hanno fatto, e stanno facendo, i suoi competitor. Richemont, per esempio, che ha acquistato il 100% di Yoox Net-a-Porter lo scorso giugno, ritirandolo dal mercato azionario. O LVMH, che l’anno scorso ha lanciato la propria piattaforma: 24 Sèvres. Con Farfetch si sono alleati (oltre ad Apple) anche Chanel, all’inizio di quest’anno, Burberry e Chalhoub Group, uno dei principali player della distribuzione del lusso nel Medio Oriente. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati