Online in vendita: il portale Matchesfashion comprato (si dice) per quasi un miliardo di euro

L’operazione, pare, sia stata chiusa attorno a un valore di vendita non distante dal miliardo di euro. 800 milioni di sterline circa, si mormora. Tanto dovrebbe avere investito il fondo Apax Partners per vincere la concorrenza e diventare proprietario di Matchesfashion.com, portale di e-commerce con una particolare vocazione nel segmento del luxury premium e dei nuovi talenti dello stile. Matchesfashion rivaleggia con colossi come Farftech e Net-A-Porter e mostra bilanci molto interessanti: 55 milioni di euro di fatturato nel 2012 che sono diventati 245 milioni nel 2016, per una crescita esorbitante, pari al 61%, rispetto al 2015. Utile operativo 2016? 23 milioni di euro. Erano 4 nel 2015. L’acquisizione della quota di maggioranza da parte di Apax sarà finalizzata entro la fine dell’anno. Matchesfashion è un’insegna multimarca fondata nel 1987 a Wimbledon (Londra) da Tom e Ruth Chapman. Nel 2012 crea la sua boutique digitale e accoglie nel suo capitale, con una quota di minoranza, le società di capitale di rischio Scottish Equity Partners e Highland Europe. I fondatori, però, restano al comando, detenendo il 67% delle quote. Ora, con Apax, cambia tutto: a Tom e Ruth Chapman resta una parte minoritaria di azioni e un ruolo di consulenza. Dovrebbe, invece, essere confermato l’attuale ceo, Ulric Jerome, in carica dal 2013. Secondo Apax, il lusso online possiede “un enorme potenziale di crescita. La penetrazione del Web nel mercato del lusso è ancora limitata e noi prevediamo che questa aumenterà considerevolmente nei prossimi anni. Matchesfashion.com, con il suo assortimento particolare, la sua voce unica e l’incomparable servizio alla clientela, è idealmente posizionato per attirare e incoraggiare questa crescita del mercato del lusso online”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati