Expo Riva Schuh, meno buyer da Russia e UK, ma i francesi fanno ben sperare

Ad Expo Riva Schuh giudizi contrastanti sull'attitudine dei visitatori

Qualcuno parla di “aspettative disattese“, altri di un “weekend positivo” a cui si aggiunge un “buon” lunedì, mentre tutti concordano sulla speranza di chiudere in bellezza la rassegna. La 92esima edizione di Expo Riva Schuh, la fiera di calzature del segmento medio dedicata alle collezioni per la primavera-estate 2020, si conclude oggi e le opinioni sull’andamento del flusso di visitatori sono molto variabili. “Siamo contenti di come sono andate queste giornate” spiegano allo stand della portoghese Belvida, mentre gli espositori dell’italianissima Veratti, calzaturificio con sede a San Giovanni Ilarione (Verona), parlano di “un fine settimana piuttosto calmo” mentre a risollevare l’andamento ci ha pensato “un lunedì positivo”. Se da un lato l’interesse dei buyer russi verso i prodotti made in Italy sembra calare dopo diverse edizioni di significativa ripresa, a far sperare sono i visitatori di altri Paesi: “Più di qualche francese, per esempio, non ha nascosto il proprio interesse per il nostri prodotti” continuano da Veratti. In attesa di conoscere i dati ufficiali, le impressioni degli espositori raccontano di un calo di presenze inglesi, probabilmente frenati dalle molte incertezze legate alla Brexit, ma anche dei rappresentanti del mercato nazionale. La pelle rosicchia ulteriore spazio nelle collezioni, anche al di fuori di Gardabags, l’evento dedicato ad accessori e pelletteria, diventando materiale ideale per mocassini e calzature classiche, ma sempre più anche di sneaker. “Certo dipende da cosa uno cerca” evidenzia Martino Landelli, buyer friulano trapiantato a Milano. “Nel segmento medio vedo prevalere ancora materiali alternativi – prosegue -. Però sicuramente, in Italia per gusto e in alcuni Paesi asiatici come l’India o il Pakistan per tradizione, la pelle viene proposta con più frequenza”. Ieri sera, intanto, a chiudere in bellezza la 92esima edizione della fiera è stato un concerto degli Almamegretta che ha dato l’arrivederci in attesa della prossima edizione: dall’11 al 14 gennaio 2020. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati