Ffany NY: poca chiarezza stilistica e ancora stivali per gli Stati Uniti

In mancanza di stili che fanno vetrina, i buyer statunitensi hanno puntato per l’ennesima stagione sulla stivaleria, dalla caviglia al ginocchio. È la sintesi di quanto accaduto a Ffany, fiera trimestrale della calzatura medio-alta svolta a New York dal 2 al 4 dicembre. Sorel, Timberland, Minnetonka, Bearpaw e Sperry sono brand che non tradiscono per i negozi della West Coast, afflitti da temperature sin qui superiori alla media e in cerca, soprattutto, di stivaletti con frange in pelliccetta. Prezzi: sono inferiori ai 150 dollari in negozio. “Ognuno deve avere una vasta collezione di stivali nel 2016” sintetizza Billie Bohannon, senior buyer per la donna di uno dei principali siti specializzati, Shoes.com. Il secondo elemento che emerge è l’esigenza di rafforzare l’offerta per l’uomo: “Il mercato continua a restare conservativo, cerchiamo soluzioni diverse in materiali alternativi, siamo sempre attenti ai brand emergenti, soprattutto nel comfort” spiega Mike Grenley della catena californiana The Walking Co. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati