Inizio lento per GDS, la “fiera che non c’è più”. Dalla prossima edizione diventa Gallery Shoes e cambia date, sede e focus

Andamento lento e occhi puntati sulla prossima edizione. Oggi secondo giorno di GDS Düsseldorf, manifestazione che in avvio ha rispettato le (deboli) attese della viglia. “I clienti e i potenziali buyer internazionali alla ricerca di un prodotto di alto livello non ci sono. Per la nostra azienda questa fiera ha comunque una buona rilevanza in quanto la nostra clientela è presente e oltre a scrivere ordini, questo evento ci permette di consolidare il rapporto di fiducia che si è creato in questi anni” è il commento di Gian Maria Straccialini del calzaturificio Zecchino d’Oro di Monte San Giusto (Macerata). Ieri Igedo Company, che gestisce il nuovo format di GDS, ha presentato la prossima edizione della fiera tedesca che si chiamerà Gallery Shoes. Nuova data (27-29 agosto 2017) e cambio di location: dal quartiere fieristico di Düsseldorf alla Areal Böhler, alla periferia della stessa città. Sei padiglioni e 15.350 metri quadrati di superficie espositiva lorda. Obiettivi: 500 marchi partecipanti e da 8.000 a 10.000 visitatori. Stand di 35 metri quadrati al massimo. Solo all’esterno, gli stand singoli potranno arrivare a 150 metri quadrati. La nuova manifestazione si concentrerà sui prodotti ad alto prezzo, con nuovi brand e marchi “ricchi di tradizione”. Per il 2018 le date sono: 11-13 marzo e 2-4 settembre. (mv)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati