Lineapelle chiude con più visitatori. Anticipata a marzo la prossima edizione primaverile

Lineapelle chiude oggi con un incremento a due cifre di buyer stranieri, ma anche con un piccolo progresso degli italiani. La fiera, iniziata mercoledì 3 aprile a Bologna, è stata caratterizzata da ottimi risultati per gli espositori, in particolare per quelli di fascia alta e medio/alta, e ha avuto come argomento principale i timori per quotazioni e disponibilità di materia prima. Tra le destinazioni si distingue ancora una volta la pelletteria, più dinamica rispetto a calzatura e abbigliamento. La prossima edizione si terrà dall’8 al 10 ottobre. Novità in vista per il 2014: la fiera primaverile sarà anticipata da aprile a marzo (11-13). “Una decisione necessaria”, afferma il conciatore Gianni Russo, vice presidente Unic, “per dare la possibilità ai gruppi del lusso, che sono i clienti più importanti di Lineapelle, di poter discutere e programmare il lavoro durante la fiera. Ad aprile per loro è troppo tardi. Capiamo le difficoltà di accessoristi e componentisti, che abbiamo incontrato in questi giorni, ma riteniamo che dalla leadership delle concerie dipenda il successo di Lineapelle, che rimane indiscutibilmente la prima fiera al mondo per il settore”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati