Lineapelle sceglie Milano: “Inizia una strategia vincente per la pelle italiana”

Lineapelle torna a Milano. In un comunicato diffuso ieri sera, la fiera di riferimento mondiale di pelli e componenti ufficializza l’abbandono di Bologna, per 28 anni sede delle due manifestazioni annuali dedicate alle collezioni estiva e invernale. Parla di “ritorno” perché proprio a Milano la mostra era stata creata nel 1981, per spostarsi cinque anni dopo nel capoluogo emiliano. “In questo lungo periodo”, scrive Lineapelle, “il mercato è cambiato profondamente, è nato il successo del luxury, è stato costruito il quartiere fieristico a Rho-Pero, la città lombarda è divenuta capitale del lusso, la moda ha imposto l’anticipazione dei calendari”. Proprio sulle date si è consumato lo strappo con BolognaFiere. “Il centro felsineo risultava superato e ostile nei confronti della tempistica necessaria” evidenzia Lineapelle, precisando che la comunicazione dello spostamento ha ravvivato l’interesse dei visitatori esteri e degli stessi espositori, con un probabile aumento dello spazio espositivo (finora 40 mila metri quadri netti). La prossima edizione, inizialmente prevista a ottobre, sarà dunque spostata a Milano e si terrà dal 10 al 12 settembre, occupando sei padiglioni. L’edizione primaverile sarà collocata tra febbraio e marzo. “Inizia”, conclude la fiera, una grande e vincente strategia commerciale della pelle italiana e degli articoli complementari, leader nazionali ed europei”. L’Italia rappresenta il 65% della produzione europea di pelle conciata ed è il punto di riferimento per qualità e forniture al mondo del lusso. Sul ritorno di Lineapelle a Milano si erano espresse in queste settimane varie voci favorevoli, dai sindaci dei distretti conciari ai sindacati di categoria, a brand del lusso. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati