Mipel chiude con il sorriso: buyer in crescita del 5,6%, tornano gli italiani e soprattutto i russi

Cresce il traffico di buyer al Mipel: la fiera internazionale della pelletteria (Fiermilano Rho, 11-14 febbraio) a fine edizione registra ingressi in crescita del 5,6% con picchi nei primi due giorni. Tornano a farsi vedere i buyer italiani (+5%) e, ancor di più, ribussano alla porta quelli russi (+26,1%). Guardando ai flussi dei visitatori asiatici, sono in area positiva la Cina (+6,8%) e la Corea del Sud (+7,8%), così come India, Indonesia, e Giappone (tutti in doppia cifra). Guardando a quelli europei, sono cresciuti i visitatori da Germania e Austria, mentre hanno rallentato francesi, portoghesi e inglesi (forse a causa dei primi effetti di Brexit). “I risultati raggiunti, che comunque dovranno essere valutati nel concreto con i nostri operatori, – commenta Riccardo Braccialini, presidente Aimpes e neo-presidente Mipel, con una nota – sono il frutto del lavoro del consiglio e della squadra della fiera, cui vanno i miei complimenti, delle consolidate collaborazioni con Camera della Moda Italiana e Camera Italiana Buyer Moda, nonché del supporto delle istituzioni: ICE – Agenzia, Ministero dello Sviluppo Economico e Comune di Milano”. L’appuntamento per la prossima edizione di MIPEL è dal 16 al 19 settembre 2018.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati