Favini (stampi per pelli sintetiche) entra in Borsa

Favini, società leader nell’ideazione e realizzazione di supporti release (stampi creativi e tecnici impiegati nei processi di produzione di pelli sintetiche e altri materiali per i settori della moda) ha presentato domanda di ammissione alla quotazione a Piazza Affari. La domanda è per l’ammissione sul Mta e, se ricorrono i presupposti, sul segmento Star, afferma la società in una nota. L’offerta consisterà esclusivamente in un collocamento riservato a investitori qualificati in Italia e istituzionali all’estero e avrà per oggetto azioni in parte messe in vendita dagli attuali azionisti, in parte provenienti da un aumento di capitale. Intermonte Sim sarà sponsor dell’operazione e condividerà il ruolo di joint global coordinator con Banca Imi. Gli attuali azionisti di Favini sono Ol-Paper, che detiene il 62% del capitale, Credit Agricole Capital Investissement & Finance con il 21%, Lacim con il 13% e il management con il restante 4%. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati