Finanza: Sator completa la scalata a L’Autre Chose, Equilybra investe nella piattaforma di e-commerce Giglio

Sator Private Equity Fund di Matteo Arpe ha raggiunto la piena proprietà del brand marchigiano L’Autre Chose, acquistando il 16% delle quote sociali dalla famiglia Boccaccini, che ha fondato il marchio 60 anni fa e che, quindi, esce di scena. Nel 2013 Sator aveva acquisito il 49% del capitale, per poi arrivare all’84% tre anni dopo. L’Autre Chose ha chiuso l’anno fiscale al 31 marzo 2018 con 13 milioni di euro di ricavi (quota export 40%).

Il fondo indipendente Equilybra, fondato da Matteo Gatti e Paolo Prati, è entrato nel capitale di Giglio.com, piattaforma palermitana di e-commerce fondata nel 2007, investendo 3 milioni di euro per acquisire una quota di minoranza. Giglio.com sta registrando un rapido sviluppo che lo ha portato da 10 a 15 milioni di euro di ricavi negli ultimi due anni (2016-2018) e a quota 5,5 milioni di utenti attivi. Con questa iniezione di liquidità, il portale potrà sostenere lo sviluppo investendo nella customer base e nella rete di affiliazione commerciale, attualmente composta da oltre 80 multimarca tra Italia ed estero. Giglio, che dà lavoro a 50 dipendenti, anche attraverso alcuni store fisici nel centro di Palermo, è gestita da Giuseppe e Federico Giglio, figli del fondatore Michele Giglio. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati