I 24 studenti sono pronti: il 25 ottobre ad Arzignano suona la campanella del Politecnico del Cuoio

I ventiquattro studenti del primo corso biennale per diventare “Green leather manager” sono pronti a entrare in aula. Fra pochi giorni inizieranno ad Arzignano (Vicenza) le lezioni del nuovo corso biennale per diventare tecnico superiore per la progettazione, trasformazione e innovazione della pelle. Le lezioni si svolgeranno all’istituto tecnico superiore Galileo Galilei e nascono grazie all’impulso congiunto del distretto vicentino della pelle, della Stazione sperimentale, della stessa scuola e della fondazione Cosmo. Un impegno molto concreto quello degli imprenditori, che, come ha ricordato durante l’inaugurazione del progetto Bernardo Finco, presidente della sezione Concia di Confindustria Vicenza, sosterranno fattivamente i ragazzi durante il percorso formativo. “In Italia abbiamo quattro politecnici, in Germania c’è ne sono quattordici – evidenzia Finco -. C’è ancora molto da fare”. Dopo aver ottenuto il via libera da parte della Regione, il comitato tecnico-scientifico dell’istituto superiore, i rappresentati di aziende e i tecnici dell’associazione italiana chimici del cuoio (AICC) hanno definito un percorso innovativo e altamente specializzato che contribuirà a rinnovare le forze del distretto. Gli studenti saranno impegnati per 1.000 ore annuali, di cui 600 in aula e 400 in stage lavorativo-formativo presso le aziende del settore conciario.  (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati