Apprendistato alla francese: costi minori e maggior autonomia nella roadmap di CNC

0

Favorire l’apprendistato per non correre il rischio di ritrovarsi a dover affrontare una carenza di manodopera qualificata nella filiera della pelle. Ma in che modo? Il Conseil National du Cuir fa le sue proposte, nel momento in cui il Disegno di Legge che lo riforma  è in discussione al Parlamento francese. Quattro i punti chiave formulati da CNC. Il primo: ridurre i costi per i contratti di apprendistato per le micro e piccole imprese del settore. Secondo: garantire un forte collegamento tra formazione e impresa. CNC vorrebbe fare in modo che gli apprendisti lavorino per alcuni anni all’interno delle aziende dove si sono formati. Terzo: rivalutare il lavoro dei tutor attraverso la defiscalizzazione delle ore di formazione svolte. Quarto: adeguare il regolamento dell’apprendistato in base alle esigenze delle imprese. Obiettivo generale del CNC: “Rendere gli apprendisti più operativi e autonomi, facendo loro conoscere il funzionamento di tutte le macchine e gli strumenti che vengono utilizzati in azienda. Se il governo ci ascolta su questi punti, possiamo impegnarci a reclutare un numero significativo di apprendisti e garantire loro una carriera ricca, entusiasmante e duratura” dice il presidente Frank Boehly. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso