Formazione: i 22 studenti del corso IFTS iniziano 440 ore di stage presso i calzaturifici di Parabiago

E adesso si va in manovia. Il corso IFTS per “Tecnico Superiore per il settore calzaturiero lombardo”, promosso da Confindustria Alto Milanese e Assocalzaturifici, entra nel vivo della fase più strettamente legata alla produzione di una scarpa. I 22 iscritti, infatti, lunedì scorso hanno iniziato le 440 ore di stage curriculare presso alcune tre le più importanti aziende calzaturiere della zona di Parabiago, dove non solo si producono brand propri di altissimo livello, ma sono confezionate anche le collezioni di griffe come Chanel, Hermès, Louboutin e Manolo Blahnik. I calzaturifici coinvolti nel progetto sono: Bollati, Cleo Bottier, Erre, Fratelli Rossetti, La Griffe, Nebuloni, Novarlux, Parabiago Collezioni, Roveda1955, SeymeChamLou, Valsecchi. La prima fase, teorico-pratica (560 ore) del corso IFTS è iniziata lo scorso ottobre presso l’Istituto Bernocchi di Legnano ed è stata molto articolata, non prevedendo soltanto lezioni frontali. Gli studenti, infatti, hanno seguito un ciclo di visite in alcune aziende lombarde specializzate nella produzione di pelli, tessuti sintetici, accessori e componenti (nell’ordine: Ifaba, Elleduesse, Biafer, Tacchificio Villa Cortese, Schmid, Conceria Stefania, Conceria Gaiera) e sono stati in fiera, a Micam, Mipel e Lineapelle). Non solo: hanno approfondito l’evoluzione delle tendenze moda sui pellami presso LP Fashion Studio, hanno svolto un laboratorio di taglio (tre settimane) presso ATOM e “studiato” il montaggio delle calzature per 6 settimane presso la fabbrica di calzature della scuola ARSUTORIA di Milano. Ora sono pronti per mettersi alla prova. Prossima fermata: il mondo del lavoro.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati