Formazione, Lapi Group si fa in 3: Fabbriche Aperte, borse di studio e MITA

Un tour (appena concluso) nelle aziende del Gruppo Lapi: protagonisti gli studenti delle scuole superiori dell’Istituto Ferraris Brunelleschi di Empoli e dell’Istituto Tecnico Cattaneo di San Miniato. Una serie di nuove iniziative in ambito formativo. Il gruppo conciario di Castelfranco di Sotto ha aperto le porte dei propri stabilimenti in occasione della nuova edizione di Fabbriche Aperte “per mostrare agli studenti in maniera concreta e reale quello che fino ad ora hanno studiato sui libri di scuola” e, ora, annuncia di essere diventato socio sostenitore di MITA (Made in Italy Tuscany Academy) Scandicci, Istituto Tecnico Superiore nato per dare ai giovani diplomati opportunità di lavoro attraverso una didattica di tipo tecnico/scientifico. “Qui ragazzi provenienti da ogni parte del mondo si specializzano nella ricerca dei materiali per la moda – ci spiega Francesco Lapi, responsabile dell’area chimica di Lapi Group -. Noi puntiamo molto sulla sostenibilità nel mondo della pelle e più riusciamo a far sì che gli studenti imparino a conoscere i pellami e capiscano l’impegno sostenibile che c’è dietro ai prodotti chimici conciari, più investiamo nel futuro”. Non finisce qui. Insieme a UCID (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) e in collaborazione con l’IT Cattaneo sono state recentemente attivate due borse di studio in memoria di Guido Cresto, tecnico conciario molto stimato e conosciuto nel Comprensorio del Cuoio, scomparso nel 2018 all’età di 80 anni. “Guido aveva prestato la sua attività nel nostro gruppo durante l’ultima fase della sua carriera – racconta Francesco Lapi -. Veniva chiamato Il Professore perché amava insegnare ai ragazzi. Per questo abbiamo deciso di intitolargli questo progetto, coinvolgendo anche la sua famiglia”. Le due borse sono destinate a studenti della scuola sanminiatese che quest’estate sosterranno l’esame di Stato e successivamente si iscriveranno alle facoltà universitarie di indirizzo chimico.
Nell’immagine, alcuni momenti di Fabbriche Aperte (foto Lapi Group)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati