Gi Group rilancia sulla formazione: occasioni anche per addetti pellettieri

Pelletteria Galassi non trova addetti formati

Una cosa va fatta bene, anzi, benissimo. È ciò che sempre più le aziende chiedono di ai loro dipendenti ed è per rispondere a queste esigenze che Gi Group Italia ha sviluppato percorsi formativi specifici per diversi settori dell’industria italiana, tra cui anche la pelletteria.

La proposta (in generale)
Come spiega ad Affari e Finanza Zoltan Daghero, managing director della società, “fino alla fine dell’anno abbiamo previsto 240 corsi con l’obiettivo di specializzare oltre 2000 candidati con particolare attenzione ai settori engineering, mechanical, telco, ICT, GdO, leather goods e tessile”.

La pelletteria (nel dettaglio)
Nello specifico del settore pellettiero, i corsi si focalizzeranno sull’attività svolta al banco macchina. Come spiega Daghero dalle pagine di A&F, i candidati formati tra il 2016 e il 2018 hanno registrato un tasso di inserimento in azienda pari all‘85%, e ora si apriranno le porte per altri giovani disoccupati di età compresa tra i 18 e i 35 anni. “Oltre ai candidati e ai partner formativi, ingaggiamo le aziende che hanno manifestato la necessità di profili specifici e, quando possibile – continua Daghero -, scuole, associazioni e istituzioni con l’obiettivo di costruire percorsi realmente rispondenti alle esigenze di uno specifico distretto o settore”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati