La pelle non ha età: UNIC coinvolge 350 alunni delle elementari nel concorso Le Belle Lettere della Pelle

Una grande, bellissima festa. È quella che stamattina ha raccolto 350 alunni delle scuole elementari del distretto toscano della concia per la cerimonia di premiazione del concorso Le Belle Lettere della Pelle, presso il Supercinema Lami di Santa Croce sull’Arno. Il progetto didattico, propedeutico al concorso Amici per la Pelle, è organizzato da UNIC – Concerie Italiane in collaborazione con le istituzioni scolastiche e le amministrazioni locali dei comuni del Comprensorio del Cuoio. Nell’ambito dell’iniziativa i ragazzi realizzano dei messaggi su supporti in cuoio utilizzando lettere fatte con la pelle. Frasi, poesie, slogan che diventano piccole opere d’arte che si sfidano in un concorso. Sono state numerosissime le votazioni dei lavori in pelle realizzati dagli alunni di 15 classi quinte (effettuate tramite la pagina Facebook di UNIC – Concerie Italiane) che hanno decretato come vincitori gli alunni della Scuola Collodi di La Serra (San Miniato). Come premio a tutti i partecipanti sono stati donati gli astucci in pelle realizzati dai ragazzi della Cooperativa Sociale Il Girasole di Firenze con la quale UNIC ha in corso un progetto di collaborazione.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati