La visione digitale e innovativa di Prada: sostenere Startupbootcamp

Visto che oramai (estremizzando) “se non è digital non è moda”, Prada accetta la sfida e, dopo aver avviato un progetto con il colosso statunitense Adobe, annuncia una collaborazione con Startupbootcamp, principale acceleratore di startup europeo con programmi su scala internazionale. La partnership avrà durata triennale e l’obiettivo è il lancio a Milano di un polo globale di innovazione dedicato al settore della moda. Grazie a questo accordo il gruppo Prada parteciperà nelle vesti di Supporting Partner al programma FashionTech che prevede “la selezione e l’accelerazione delle migliori 30 startup innovative” in grado “di offrire soluzioni tecnologiche avanzate per rispondere alle sfide attuali e future del mercato”. Un focus particolare sarà dedicato a marketing, a retail e ricerca di nuove soluzioni lungo tutta la catena del valore. “Da sempre creatività e innovazione hanno ispirato le scelte del gruppo Prada in ogni ambito e oggi più che mai sono diventate un elemento essenziale della competitività in questo settore – spiega Lorenzo Bertelli, head of marketing and communication del brand del lusso -. Innovare significa pensare fuori dagli schemi e, grazie a questo programma, Prada avrà l’opportunità di immergersi in uno stimolante processo creativo da cui attingere nuove idee e sviluppare connessioni”. Secondo le previsioni il programma FashionTech potrebbe ricevere oltre 500 candidature all’anno, tra cui saranno individuati di volta in volta i 10 progetti più interessanti.
Immagini tratte da prada.com e startupbootcamp.org

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati