Louis Vuitton esplora il futuro integrando schermi flessibili nelle borse

La borsa diventerà un’estensione dello smartphone. A sostenerlo è addirittura Louis Vuitton che ha presentato due prototipi di borse, le Canvas of the Future, con schermi flessibili integrati: il primo ha un solo schermo grande, mentre il secondo ne ha due piccoli (Amoled con risoluzione 1920×1440). I nuovi modelli hanno sfilato a New York per la Cruise 2020 mentre negli schermi scorrevano foto della Grande Mela e un doppio browser web. Non si sa ancora quando verranno commercializzate, così come è sconosciuto il prezzo. Gli stilisti spiegano che l’idea di realizzare borse con display flessibili integrati pone “le basi per riconsiderare la tela digitale del futuro“. La borsa diventerà diretta espressione di chi la indossa. Le opzioni di personalizzazione sono infinite: il proprietario potrebbe aggiornare l’immagine sullo schermo per raffigurare il proprio stato d’animo, per lanciare un messaggio, per introdurre una nota di colore. Un portavoce di Louis Vuitton ha spiegato ai giornalisti del sito Engadget che “l’idea è di pensare alla borsetta come un’estensione dello smartphone“. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati