Gucci ha bisogno di competenze: 120 nuove assunzioni a Piancastagnaio, dove parte anche una scuola di pelletteria

0

Aprirà a Casa del Corto, zona industriale di Piancastagnaio sull’Amiata (provincia di Grosseto) il nuovo stabilimento di produzione di borse e pelletteria di Gucci. La notizia è apparsa oggi sulla stampa locale. La nuova sede nasce dall’ampliamento di Garpe (Gucci Arte Pelle), joint venture nata nel 2011 tra Gucci e un’azienda pianese dell’indotto, Arte e Pelle, suo fornitore dal 1995. Garpe oggi impiega circa 100 dipendenti e, a fronte della crescita della griffe e del conseguente aumento di ordini, ha necessità di ampliare la struttura produttiva, assumendo personale. Per soddisfare queste esigenze è stata acquisita una nuova struttura ed è stato avviato il reclutamento di 120 nuove figure professionali. Tra le posizioni “aperte”, Gucci cerca 20 addetti al taglio pellami, 20 alla preparazione, 20 al banco, 20 macchinisti, 20 addetti alla coloritura e 20 al confezionamento e controllo qualità. Per i candidati sarà necessaria un’esperienza di almeno tre anni (cinque in alcuni casi), senza limiti di età. Intanto, nel distretto di Piancastagnaio è in arrivo anche una scuola di pelletteria per la quale l’amministrazione comunale ha investito 80.000 euro, chiamando a raccolta un pool di imprenditori e figure professionali legate al mondo della lavorazione della pelle, per dare una svolta all’attività artigianale del territorio e “una solida base locale di competenze che diventi serbatoio di lavoro per le aziende del settore”.

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso