Armani riduce al minimo la sede svizzera di Mendrisio, per risparmiare sugli stipendi

Armani svuota la sede svizzera di Mendrisio dove resteranno meno di 10 unità: circa 60 dipendenti accetteranno il trasferimento a Milano, mentre altri 40 verranno licenziati. Secondo i sindacati la scelta consentirà ad Armani di risparmiare sul costo del lavoro visto che lo stipendio svizzero era di circa 4.000 euro mentre quello italiano sarà di 1.500. Sono stati aperti una procedura di licenziamento collettivo e un tavolo negoziale per offrire un’indennità sia a favore dei lavoratori licenziati, sia di quelli che si trasferiranno in Italia tra aprile e maggio. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati