Bailey non fa più tutto da solo: Burberry ingaggia un design director per pelletteria e calzature e un vicepresidente (aspettando Gobetti)

Burberry rafforza il team creativo: Sabrina Bonesi (ex Dior) come design director di pelletteria e calzatura, Claudia Plant (cofounder Net-a-poter) vice presidente senior. A luglio Gobetti diventerà ceo e Bailey presidente. In vista di grandi cambiamenti tra i top manager entro la fine dell’anno, il ceo e direttore creativo di Burberry, Christopher Bailey (nella foto), ha deciso di rafforzare il suo team con due nomine chiave: Sabrina Bonesi e Claudia Plant. Bonesi è esperta di accessori in pelle, avendo lavorato già da Dior come designer per gli accessori donna. In casa Burberry sarà responsabile per borse, scarpe e accessori per uomo e donna e risponderà direttamente a Bailey. La stilista proviene da esperienze con Prada, Bottega Veneta, Marni, Ferragamo e Tod’s. Niente male come pedigree nemmeno Claudia Plant, nuova dirigente aggiunta nella squadra della maison a gennaio, che è stata uno dei fondatori di Net-a-porter (dentro la società sin dal suo inizio). Fino allo scorso dicembre, Plant rivestiva il ruolo di global brand creative director del Gruppo Net-a-porter, ora da Burberry è invece vice presidente senior. I cambiamenti non sono finiti qui: a luglio Bailey cederà il suo ruolo di ceo per assumere il nuovo titolo di presidente, pur rimanendo responsabile creativo. Marco Gobbetti, che si è unito Burberry a gennaio come presidente esecutivo, per l’area Asia-Pacifico e Medio Oriente, sarà il nuovo amministratore delegato. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati