Ballin apre in Russia


Ballin sceglie Ekaterinburg, capoluogo e principale centro industriale e culturale della regione degli Urali, per l’apertura del suo decimo negozio monomarca (nella foto).
La boutique, di 70 metri quadri, si trova in via Sacco e Vanzetti, centro nevralgico dello shopping della città, dove è già presente Louis Vuitton. Nel design, l’azienda fondata da Giorgio Ballin ha puntato sul colore bianco, che permette di esaltare i giochi di luce ed ombra sulle scarpe esposte al pubblico. Tra i materiali proposti per l’attuale collezione autunno/inverno dominano vitello spazzolato, montone e nappa.
Distribuite in 35 Paesi del mondo attraverso 300 punti vendita, le collezioni Ballin includono da quest’anno anche l’offerta di pelletteria, presentata in anteprima all’ultima edizione di Micam ShoEvent.
L’azienda di Fiesso d’Artico, guidata oggi dalle figlie di Giorgio (Gabriella, Alessandra e Reanna Ballin) ha recentemente annunciato un piano di riorganizzazione societaria con una separazione tra Ballin Project, dedicata allo sviluppo del brand di casa (30% del fatturato, con previsioni di arrivare al 50% nel medio termine) e la Nillab, concentrata sulla collaborazione con le firme del lusso. Il fatturato 2011 è stato pari a 52,8 milioni di euro, +53% sul 2010; nel primo semestre 2012 ha registrato un ulteriore balzo del 29% per un totale di 31 milioni di euro. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati