Blahnik elogia la manifattura italiana

“Abbiamo le persone che meglio sanno fare le scarpe in Italia. Non è possibile trovare una qualità superiore”. Sono le parole di Manolo Blahnik pronunciate durante la presentazione della sua prima collezione maschile a Londra nell’inusuale scenario del Sir John Soane’s Museum, uno dei luoghi più amati dallo stilista. Gli stili abbracciano Oxford,  stivaletti alla caviglia con allacciatura da montagna, mocassini, desert boot, sandali in camoscio e duilio, tutti con punta sagomata perché, come conferma lo stesso Blahnik, “mi piace la punta quadrata, forse vado contro i trend e magari non le venderò, ma ho fatto quello che sentivo di fare”. La collezione presenta soprattutto colori accesi e variazioni significative nei dettagli, come gli inserti in scamosciato, allacciature a fibbia nelle Oxford e negli stivali. È noto che Blahnik ha cominciato con il disegnare le scarpe per uso personale, prima che diversi dettaglianti gli chiedessero di produrle. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati