Di cosa ha bisogno l’Italia (e di cosa no) secondo Ferragamo e Armani

Di cosa ha bisogno l’Italia (e di cosa no) secondo Ferragamo e Armani

Se Salvatore Ferragamo fosse oggi uno stilista emergente di appena 30 anni, riuscirebbe a fondare nell’Italia odierna una multinazionale della moda? La risposta, secondo il figlio Ferruccio, probabilmente è no: “Aprire un’azienda è molto complicato: troppa burocrazia, tanti vincoli, poca flessibilità”. Parlando con La Repubblica, l’attuale presidente della holding Ferragamo spa riconosce che i punti…

ACCEDI PER CONTINUARE A LEGGERE

Scopri l’abbonamento che fa per te tra le nostre proposte

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati