Dimissioni lampo per il nuovo amministratore delegato Vuitton: motivi di salute

Jordi Costans (nella foto), amministratore delegato di Louis Vuitton da appena un mese (e consigliere dell’executive committee di LVMH, proprietario del brand), si è dimesso martedì per motivi di salute. Sulla sua poltrona siederà Michael Burke, che dallo scorso febbraio occupava l’analoga posizione da Bulgari a Roma. La condizione medica di Costans, pur non essendo grave, non può consentirgli l’investimento di energie e tempo che la posizione richiede. L’amministratore delegato del più grande gruppo del lusso al mondo, Bernard Arnault, ha affermato che “Burke possiede un’enorme esperienza e conosce bene Louis Vuitton”. Wall Street ha accolto la notizia con preoccupazione in quanto Burke non viene considerato uno specialista del brand e “potrebbe avere bisogno di tempo per familiarizzare con le operazioni quotidiane”. È immaginabile che durante la transizione, Burke possa essere affiancato da Yves Carcelle, l’amministratore delegato di Vuitton prima di Costans, carica che ha ricoperto per 20 anni.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati