Dior, in calo vendite e fatturato

Christian Dior Couture perde quota nel primo semestre. Secondo quanto riportato dalla testata Usa Wwd, l’azienda controllata da Lvmh ha incassato 747 milioni di euro, -1,5% rispetto allo stesso periodo 2013. In forte calo (-22%) i profitti, pari a 84 milioni di euro, mentre le vendite nei negozi diretti sono cresciute del 19%. Wwd riporta che la griffe francese sta rilanciando l’attività in Nord America con il rinnovo dei negozi monomarca di Las Vegas, Aspen, Manhasset e Toronto, a cui si aggiungeranno le nuove aperture di Soho (New York), Vancouver, Houston e San Francisco. La causa della performance non brillante parrebbe la stessa del bilancio insoddisfacente della casa madre Lvmh, il cui risultato venerdì in Borsa (-5%) ha fatto affondare le quotazioni dei titoli del settore: impatto negativo dei cambi nelle vendite di gioielleria, pelletteria e orologi. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati