Due italiani ai vertici di Fendi e Yves Saint Laurent

Due italiani hanno assunto posizioni di rilievo in Yves Saint Laurent e Fendi. Dal primo settembre Francesca Bellettini (nella foto) siederà su una delle poltrone più prestigiose di Ysl, quella di amministratore delegato, oggi ricoperta da Paul Deneve. Quest’ultimo non ha svelato i suoi piani, ma “con un sentimento misto di amarezza ed entusiasmo” è diretto verso Silicon Valley, patria di Google, Apple, Facebook e di tutte le aziende hi-tech. Deneve nei suoi due anni a Parigi ha ringiovanito l’immagine del brand posseduto da Kering soprattutto grazie all’assunzione dello stilista Hedi Slimane, promosso alla supervisione dell’immagine. Bellettini è in arrivo da Bottega Veneta (altro marchio Kering) dov’è direttore esecutivo e responsabile merchandising e comunicazione. Da Fendi è invece giunta l’ora di Gaetano Sciuto, futuro presidente della divisione America, anche lui a partire da settembre. Sciuto, in azienda dal 2008, dovrà trasferirsi negli uffici di New York da Lugano, dove dirige il reparto licenze e accessori. “Gaetano si è rivelato una risorsa straordinaria per noi – ha affermato il presidente di Fendi, Pietro Beccari – facendo crescere le categorie in modo strategico ed espandendo gli affari a livello globale. Ha contribuito al successo di Fendi facendo aumentare la conoscenza del brand e rafforzando le vendite a livello internazionale”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati