E se fossero gli Oscar la vera sfilata? Dalle Nike di Spike Lee ai sandali Casadei di Angela Bassett, il made in Italy trionfa

Le sneaker di Spike Lee si prendono il red carpet degli Oscar. Le Nike Jordan 3 dorate e personalizzate, indossate sotto l’abito viola (omaggio a Prince) sono state le calzature più fotografate, mentre ha meravigliato l’abito scelto da Billy Porter, un mezzo smoking e mezzo evening dress disegnato da Christian Siriano. Se qualche critico ha scritto che la notte degli Oscar non è più quella di una volta, la passerella di Los Angeles conserva ancora il suo fascino fashion. Made in Italy in luce grazie a Olivia Colman con Prada, Costance Wu con Versace, Kacey Musgraves con Giambattista Valli, Amandla Stenberg con Miu Miu. Stephan James e Armie Hammer hanno optato per dei completi di Etro e, infine, l’abito fucsia di Gemma Chan disegnato da Pierpaolo Piccioli per Valentino. Per le scarpe, trionfa Jimmy Choo (Charlize Theron, Jennifer Lopez, Jessica Alba, Heidi Klum, Brie Larson, Kacey Musgraves, Awkwafina), Regina King ha scelto Christian Loboutin Pigalle Follies, mentre Laura Harrier e Emma Stone hanno preferito total look Louis Vuitton. Non sono mancati in passerella i brand italiani: Adriana Lima indossava sandali straps Giuseppe Zanotti, brand scelto anche da Glenn Close. Angela Bassett ha optato per un paio di sandali  con cinturino alla caviglia di Casadei. Tessa Thompson e Jason Momoa hanno onorato Lagerfeld. “Jason indossa l’ultima progetto a cui Karl ha collaborato con Fendi” ha detto la stilista Jeanne Yang a The Hollywood Reporter. Anche la moglie di Momoa, Lisa Bonet, ha indossato un abito disegnato dall’ormai fu stilista di Chanel e Fendi. (mv)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati