Gatti e cani, petali e fiori, pelle: Vuitton “gioca” con gli accessori e i complementi d’arredo Objets Nomade

Non solo logo per Louis Vuitton. Il mese di novembre ha portato in boutique e online le scarpe e le borse della Capsule Collection Catogram, ideata dal direttore creativo Nicolas Ghesquiére e da Grace Coddington, ex direttrice creativa e (a lungo) braccio destro di Anna Wintour per Vogue America. Sulla Twist o sulla Speedy accanto al tipico monogramma in versione arancione, appaiono gatti e cani: fanno parte della collezione Cruise 2019 e strizzano l’occhio ai clienti amanti degli animali (e non solo). Altra novità in pelle tra le proposte della maison è nella collezione Objets Nomade, dedicata agli elementi d’arredo. A poco più di un mese dal Natale sbocciano come idea regalo gli Origami Flowers, firmati dai tre designer di Atelier Oï e presentati durante l’ultima Design Week a Milano. La carta diventa pelle, per quattro diverse forme decorative a forma di fiore. Il logo Vuitton è nelle borchie che chiudono i petali. Il vaso ideato ad ospitarli costa 7.000 euro e porta la firma dei designer brasiliani Humberto e Fernando Campana. Dall’estremo Oriente si arriva nel cuore della foresta tropicale sudamericana, con un oggetto d’arte composto da 176 petali di alluminio rivestiti in pelle blu e rosa.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati