Gli utili netti calano, il fatturato cresce oltre le attese. PVH vede rosa grazie a Calvin Klein e Hilfiger

PVH, bene il fatturato ma utili in calo. Il gruppo americano, proprietario di Calvin Klein e Tommy Hilfiger, ha chiuso i primi nove mesi con un fatturato di 5,1 miliardi di euro (+4,7% rispetto allo stesso periodo del 2016 e +3% a valuta costante), ma l’utile netto si è ridotto del 4,46% a 361,3 milioni di euro. Le vendite di Tommy Hilfiger (2,3 miliardi di euro) sono cresciute del 6,7% (export: +16%), quelle di Calvin Klein (2,1 miliardi di euro) del 6,2%, grazie anche all’ottima performance delle esportazioni (+20%) in Europa, Cina e Giappone, che ha compensato la flessione (-5%) del mercato nordamericano. Analizzando solo il terzo trimestre, PVH ha battuto le stime con una riduzione dell’utile netto inferiore rispetto ai primi sei mesi. Il gruppo prevede di chiudere l’anno con un aumento delle vendite del 7%, in aumento rispetto al +6% stimato in precedenza  e al +3% previsto all’inizio dell’anno. Manny Chirico, presidente e ceo di PVH, è soddisfatto dei risultati trimestrali “che hanno superato le attese”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati