Hermès: sconti anche in Cina per smaltire l’invenduto

Il principio aziendale di Hermès di non effettuare saldi in Cina e di non vendere i propri prodotti nei centri commerciali è crollato martedì scorso. La maison francese ha infatti deciso di effettuare una vendita promozionale presso l’Hyatt Regency di Hangzhou, città della Cina orientale, per smaltire l’invenduto accumulato nel corso degli ultimi 2-3 anni, soprattutto abiti e scarpe da uomo e da donna, scontandoli dal 20 al 50%. Il motivo della decisione, secondo Want China Times, che ha diffuso la notizia, sarebbe da ricercare nella campagna anti-corruzione avviata dal governo cinese, che ha portato i clienti ad optare per marchi meno riconoscibili a livello internazionale, facendo calare le vendite delle boutique più prestigiose, le quali, quindi, avrebbero accumulato molto invenduto nei magazzini. Pare che anche altri marchi, tra i quali Ferragamo, Boss e Armani, siano intenzionati a seguire l’esempio di Hermès organizzando vendite scontate per la prossima metà di maggio. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati