Hong Kong, condannato il ladro del cappotto di coccodrillo

A fine febbraio aveva fatto notizia il furto messo in atto con una facilità disarmante da un giovane in uno dei 14 flagship Burberry presenti a Hong Kong. Il ladro, mentre gli addetti allo store situato nell’area shopping di Tsim Sha Tsui servivano altri clienti, aveva indossato un capo in pelle di coccodrillo color grigio chiaro privo di sistemi antitaccheggio e se ne era uscito tranquillamente, ripreso dalle telecamere di sorveglianza. La sua azione era stata fulminea, durata nemmeno un minuto. Individuato e arrestato alcuni giorni dopo, l’autore del furto, cittadino nepalese, è stato condannato ieri a 18 mesi di prigione dal tribunale di Hong Kong. Dopo il colpo, il ragazzo era comunque riuscito a vendere il cappotto rubato, ma ad un prezzo molto più basso rispetto al suo reale valore (oltre 900 mila dollari di Hong Kong, pari a 87 mila euro). (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati