Il Bisonte vola verso i 40 milioni, Palamon potrebbe cercare un acquirente

Chiudere il 2019 a 40 milioni. Crescere in doppia cifra fino al 2022. Gli obiettivi del brand Il Bisonte sono chiari e ambiziosi, al punto che, dato il suo stato di grazia, il fondo inglese Palamon Capital, che lo controlla dal 2015, starebbe cercando “un acquirente forte” proprio in virtù dei buoni risultati finora ottenuti dall’azienda e delle ottime prospettive di crescita. Lo scrive MFFashion intervistando il ceo Sofia Ciucchi, la quale spiega come Il Bisonte stia “molto” sulla Cina, mercato “che crediamo abbia grandi potenzialità nel segmento donna”. Le attese per la crescita di bilancio sono dettate anche dal fatto che “dal 2017 abbiamo raddoppiato il numero dei pezzi venduti e che per esempio il Giappone, che per anni è stato il mercato chiave del brand con una quota di oltre il 70%, ora vale intorno al 50%”. E poi ci sono buone speranze per l’andamento di Stati Uniti, Australia, Sud-Est asiatico e Paesi dell’ex area sovietica. Che la casa di pelletteria stia guardando a Oriente è dimostrato anche dalle due nuove aperture programmate per il mese di giugno, il 10 nell’Harbour City Mall e poi il 15 al Sogo Mall a Hong Kong. Il Bisonte ha chiuso il 2017 a 27 milioni di euro con un incremento del 30% su base annua e nei dodici mesi successivi ha registrato una crescita equivalente, archiviando il 2018 con un fatturato di oltre 35 milioni di euro.
Immagine tratta da ilbisonte.com.

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati