La risposta di Prada allo svarione cinese di D&G è il cofanetto per il Mahjong: rivestito in pelle, celebra la tradizione

Il design è molto pulito, come si confà allo stile di Prada: è un cofanetto rettangolare, rivestito in pelle nera e che reca il logo in caratteri argento. L’interno, invece, è foderato in rosso e contiene gli elementi per il gioco prodotti in resina acrilica. La griffe milanese presenta al mercato il suo set per il Mahjong, accessorio inserito nella collezione Fall/Winter 2018 e in vendita alla cifra di 3.800 dollari. La proposta di Prada di certo non ha legami con quanto successo in Cina la settimana scorsa a D&G, è stata sviluppata prima. Ma dimostra che Miuccia e Patrizio Bertelli hanno capito meglio dei colleghi come ci si relaziona alla ricca, ma esigente, platea asiatica. Domenico Dolce e Stefano Gabbana sono passati nel giro di pochi giorni dall’aspettativa per un mega-evento a Shanghai al massacro per una campagna pubblicitaria sbagliata. Il loro grande errore è stato urtare a più riprese (prima con i video, poi con i messaggi social) l’amor proprio del pubblico cinese. L’eleganza con cui Prada propone un kit di lusso per un gioco oggi diffuso in tutto il mondo, ma nato in Cina e popolarissimo a Pechino, spiega meglio di ogni altra cosa come ci si deve relazionare alla cultura della grande Repubblica orientale. D&G recepisca il messaggio.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati