Louis Vuitton porta l’Uomo a Tokyo, tra gonfiabili e mood childish

Louis Vuitton porta l'Uomo a Tokyo, tra gonfiabili e mood childish

Il tour di Louis Vuitton porta l’Uomo a Tokyo. Sul tetto dell’International Cruise Terminal della metropoli giapponese è andato in scena il secondo fashion show ideato da Virgil Abloh per presentare il menswear Primavera-Estate 2021. Il primo è stato quello di Shanghai di inizio agosto. Circa 60 nuovi look hanno sfilato tra giganti pupazzi gonfiabili, videoproiezioni e una marea di peluche. Ebbene sì, l’orsetto è il simbolo di questa collezione, nonché il punto di connessione tra le creazioni di Abloh e l’heritage della maison. Il pupazzo fu infatti lanciato da Marc Jacobs per la collezione maschile Spring-Summer 2005. Non mancano poi i riferimenti alla piccola pelletteria a forma di animali creata da Billie Achilleos nel 2011. Ancor di più, si sente l’influenza dell’iconografia della cultura ghanese, tanto cara al fondatore di Off-White. Un richiamo all’infanzia, uno stile formale ma anche spensieratamente childish e colorato.

Vuitton porta l’Uomo a Tokyo

Virgil Abloh ammette (in un’intervista a Vogue) di essere stato influenzato sia da suo padre che da suo figlio. Provengono dal padre le giacche con le spalle larghe e i mocassini classici ed eleganti che lui indossava in modo stravagante. Mentre è grazie al tempo passato col figlio che il designer si è lasciato ispirare dai cartoni animati. Uno stile che sa essere formale quanto giocoso: un segnale di positività. “Penso che quest’anno, nel 2020, dobbiamo cercare di rendere il mondo un posto migliore attraverso la nostra professione”.

Orgoglio africano

Per questa collezione, Abloh ha continuato a lavorare con lo stilista Ibrahim Kamara, nato in Sierra Leone, cresciuto in parte in Gambia che ora vive a Londra. Ma le influenze nella collezione LV abbracciano molti luoghi, dai Caraibi alla Nigeria. “Abbiamo iniziato a entrare nel nostro patrimonio – ha raccontato Abloh a Vogue – . Per questo la collezione è importante, viene da chi l’ha progettata”. Giacche in pelle blu elettrico, rosse o multicolore si abbinano a scarpe giallo fluo, come a mocassini neri. T-shirt, piumini, abiti eleganti mixano lo sporty alla sartorialità. (mvg)

Immagini tratte da Instagram

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati