Lvmh, porte aperte negli stabilimenti in sei Paesi

Lvmh apre le porte al pubblico per mostrare i segreti della tradizione artigianale dei suoi brand. Dopo il successo dell’anno scorso, il 15 e 16 giugno si ripeterà l’esperienza delle Journées Particulières. In questi due giorni oltre 40 proprietà che ospitano uffici e produzione dei marchi di lusso che fanno parte del gruppo francese, in Francia, Italia, Spagna, Svizzera, Regno Unito e Polonia potranno essere visitati gratuitamente. Si tratta dei salotti di Christian Dior in Avenue Montaigne, della dimora di famiglia di Louis Vuitton, del laboratorio d’Asnières e dell’atelier delle scarpe su misura di Berluti. Le novità di quest’anno saranno la sede produttiva di Guerlain a Orphin (Rambouillet), il laboratorio di Vuitton a Marsaz nella provincia della Drôme, la tenuta viticola Numanthia in Spagna. In Italia, porte aperte per la boutique di Via Gesù a Milano di Acqua di Parma, quella storica Via Condotti 61 a Roma di Bulgari, l’atelier fiorentino di accessori sempre del marchio di gioielli di lusso. A Roma sarà aperto anche Palazzo Fendi, che dal 2005 ospita la boutique romana del marchio, insieme ai suoi laboratori e al team creativo. A Castelfiorentino si potrà visitare Villa di Granaiolo, dimora del XVI° secolo della famiglia Pucci ristrutturata negli anni ’70 dall’architetto Gae Aulenti. Le calzature firmate da Marc Jacobs potranno essere ammirate al calzaturificio Louis Vuitton di Fiesso d’Artico, in provincia di Venezia. Sul sito web dell’iniziativa (http://www.lesjourneesparticulieres.com) è possibile registrarsi e prenotare online la visita. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati