Tempo di pace tra Lvmh ed Hermès

Nella guerra tra i big del lusso francese sembra giunta l’ora dell’armistizio. Hermès e Lvmh hanno raggiunto un accordo di conciliazione riguardo alla quota del 23,1% detenuta da Arnault nel capitale del re del coccodrillo. Le parti hanno infatti accettato la proposta del Tribunale di Parigi sulla distribuzione delle quote raccolte da Lvmh ai tempi della scalata “ostile” agli azionisti della stessa società, con un rapporto di un’azione Hermès ogni 21 azioni Lvmh. La reazione degli investitori è positiva per Lvmh, che cresce di oltre il 4%, e negativa per Hermès, che cede il 7% per ragioni probabilmente legate al venir meno dell’interesse speculativo. L’esito della guerra del lusso premia la volontà di resistere agli assalti di Arnault da parte della famiglia Dumas, proprietaria di Hermès, che ha ottenuto l’impegno di Lvmh di non acquistare azioni per almeno cinque anni. Arnault si limiterà a controllare circa l’8,5% del capitale di Hermès International. Entrambe le parti hanno espresso soddisfazione per le relazioni ristabilite fra i gruppi. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati