Paris Fashion Week, per Dior e Saint Laurent la pelle è un manifesto

Paris Fashion Week, per Dior e Saint Laurent la pelle è un manifesto

La pelle c’è alla Paris Fashion Week. Non solo: la pelle è un manifesto. La settimana della moda parigina è iniziata coi due grandi nomi, Dior e YSL, che hanno sposato due linguaggi diversi utilizzando entrambi mix di materiali. Per rappresentare i mille volti di una donna, le sue mutevoli personalità, la versatilità della pelle calza alla perfezione. Business woman molto chic, sexy femme fatale, grintose donne globe trotter. La pelle si plasma in ogni stile.

La pelle è un manifesto

Dior ha presentato una sfilata ultra-femminista, ricca di slogan e proclami. I tagli maschili di tailleur e giacche non hanno compromesso la femminilità dello stile di Maria Grazia Chiuri. Gilet sfrangiati, abiti plissé, camicie da indossare con la cravatta nera: un look per business women sicure di sé. Ai piedi anfibi militari abbinati agli abiti, stivali con pelliccia di shearling e scarpe baby jane. Immancabile la cintura in vita, a contrasto su gonne in lana, abiti lineari e giacche.

Saint Laurent sexy

Leggins in latex, trench in pelle avvitati, giacche in pelle con larghe spalle bombate. Una sorta di Catwoman in versione alto borghese è quella che ha sfilato per Saint Laurent. In pelle anche i pantaloni alla pescatora, stretti in vita da cinture con vistose fibbie dorate. Nero e oro, un must degli anni ’80, insieme a blazer e bluse costruiti con pellami morbidissimi.

 

 

Aggressiva e bonton

Uno stile bon ton ha segnato la sfilata di Coperni. Abiti a trapezio, completi giacca e gonna, alti stivali a tubo: tutto in pelle nera liscia. Mentre è aggressiva e androgina la donna presentata nel fashion show co-ed di Koché. Abiti in pelle lucida dalle maniche bombate, combo camicia-pantalone in pelle stampata coccodrillo, chiodo in pelle nera e lunghi guanti di pelle come accessorio must.

Ottolinger no-season

Sulla passerella di Ottolinger shearling coat iperlavorati e voluminosi si abbinano a lunghi abiti eleganti e sandali intrecciati alla caviglia. Un’espressione diretta della nuova stagionalità della moda, che sempre più spesso mixa elementi tipici dell’estate a capi più caldi dell’inverno. (mvg)

Immagini tratte da vogue.it

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati