Peace, Love & Rock’n’Roll: la pelle celebra i 50 anni di Woodstock

La pelle celebra Woodstock

Correva l’anno 1969. A Bethel, piccola città rurale nello stato di New York, dal 15 al 18 agosto si svolse l’evento musicale che rivoluzionò, non solo musicalmente, un’epoca. 50 anni dopo, il Festival di Woodstock è ancora vivo nei ricordi di chi l’ha vissuto. E si agita nello spirito su cui si basano festival come quello californiano di Coachella o Burning Man in Nevada. La moda ha saccheggiato lo stile hippie del più grande concerto del secolo.  Ieri come oggi, è tornato di stretta attualità.

Hippie deluxe
Tutte le griffe sono state influenzate dal mood bohémien che ricorda Woodstock, declinato in versione deluxe. Maxidress, camice a fiori, pantaloni a zampa, capi in suede, borse con le frange, zeppe in sughero e sandali intrecciati alla caviglia. Tutti ultragriffati. Lo stile hippie incontra l’alta moda e l’uso smodato della pelle per giacche, gilet, hot pants, stivaletti, accessori e non fa che aumentare il valore di articoli che diventano veri e propri must.

Peace&love luxury
L’elenco è lunghissimo. Dalle borse a tracolla in vacchetta della pelletteria fiorentina Il Bisonte a quelle con frange in pelle e borchiette vintage di Campomaggi. Dai pantaloni in suede Dsquared² al gilet in pelle slavata firmato Louis Vuitton. Alte cinture con fibbie vistose o decorate come quelle di Orciani. La borsa con fiori ricamati The Bridge (che quest’anno ha dedicato tutta la collezione estiva allo stile hippie). I marsupi in pelle scamosciata di Mjus. La foulard bag del brand milanese Cote. Il mantra peace&love è tornato di moda, lontano dallo spirito rivoluzionario del ’69 e molto, molto luxury. Basti citare, per chiudere questo capitolo, il collarino in alligatore con frange in nappa di Principe 1940 Atelier. Prezzo: quasi 1.000 euro.

Attenti alle scarpe
Lo stile hippie passa anche dai piedi. Stivaletti stringati Coach 1941. Texani in pelle con punta di ferro Aniye By. I camperos sono i passepartout di stagione: colorati con fiamme e stelle intagliate Zadig & Voltaire; in camoscio e classici per Jeffrey Campbell. Tra le calzature che tornano, ecco gli zoccoli (chiusi o aperti) con suola in legno e struttura in pelle. Le Gabrielle li dipinge, mentre Saint Laurent li arricchisce di motivi floreali.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati