Quelli che “il 2024 non è negativo”: il caso di Stefano Ricci

Quelli che “il 2024 non è negativo”: il caso di Stefano Ricci

Il 2024 non è negativo per tutti. Se per i terzisti del lusso i problemi non mancano, per certi brand, quelli più in grado di essere artefici del loro destino, quest’anno non è fastidiosamente interlocutorio in attesa di un prossimo rilancio. È l’indicazione che sta arrivando dalla Fortezza da Basso di Firenze dove è in…

ACCEDI PER CONTINUARE A LEGGERE

Scopri l’abbonamento che fa per te tra le nostre proposte

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×