Saint Laurent cresce nel 2016 del 25,3%, ma non intende fermarsi: obiettivo 3 miliardi. Come? Con retail fisico e digitale

“Il nostro obiettivo sono i 3 miliardi di ricavi”. Crescere del 25,3% per Yves Saint Laurent non è abbastanza. Dopo aver portato il fatturato della maison oltre il miliardo (1,22), l’amministratore delegato Francesca Bellettini alza subito l’asticella e definisce il percorso in un’intervista rilasciata a Corriere Economia. Creatività, equilibrare la presenza sui mercati e mantenere il numero di negozi, questa la rotta di YSL, che progetta dunque di privilegiare il mercato europeo (dove il brand vende il 38% dei suoi prodotti), seguito da quello Nord americano (23%) e infine quello giapponese (9%). L’ampliamento potrebbe invece riguardare America del Sud e l’Asia. E poi c’è il web. In un’altra intervista, questa volta rilasciata al Financial Times, Bellettini si dice “molto orgogliosa” dei risultati finora raggiunti e annuncia che “quest’anno potenzieremo le nostre piattaforme online, sia per la vendita che per la comunicazione”. Tuttavia gli shop fisici resteranno al centro del progetto. Lo sviluppo si muoverà a partire dalle solide basi costituite negli ultimi sei anni di crescita, con un 2016 che ha fatto registrare profitti operativi intorno ai 268,5 milioni (+59% sull’anno precedente). (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati