Sequestro da 1 milione di euro e oscuramento dell’insegna: Saverio Moschillo indagato per l’uso del brand Richmond

L’imprenditore Saverio Moschillo, la figlia e un socio, stando a quanto si legge sulle agenzie di stampa, sarebbero indagati dalla Procura di Milano per una serie di reati che vanno dalla contraffazione all’elusione di provvedimenti cautelari a tutela dei diritti di proprietà intellettuale. È stato inoltre disposto il sequestro di capi di abbigliamento e accessori per il valore di 1 milione di euro nello showroom milanese di via Verri e l’oscuramento dell’insegna del Richmond Café, sempre nel capoluogo lombardo. I provvedimenti sono solo l’ultimo capitolo della guerra di carte bollate tra Moschillo e l’ex amico e socio John Richmond. Nel 2016 il Tribunale di Milano ha vietato all’imprenditore e stilista campano, che ha sfilato alla Fashion Week con il brand Rich, l’uso della griffe Richmond. La battaglia legale, però, non è finita.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati