Vuitton, accordo anti-falsi con il portale cinese taobao

Vuitton e Taobao.com hanno sottoscritto una collaborazione che mira ad arginare il dilagante fenomeno delle borse false in Cina. L’accordo prevede sia “un sistema di mutuo avviso che di smantellamento del sistema” e cita il reciproco interesse “ad un’efficace protezione del marchio”. L’obiettivo è quello di “garantire un giusto sistema e-commerce per i consumatori che ricorrono agli acquisti internet via asta”. Valerie Sonnier, direttore delle proprietà intellettuali del colosso francese, ha definito la collaborazione “di valore inestimabile al fine di prevenire manifattura, trasporto e messa sul mercato di prodotti falsi, anche sul mercato non telematico. Con l’aiuto delle autorità cinesi siamo stati in grado di diminuire la quantità di contraffazioni”. L’accordo con Taobao.com, uno dei primi venti siti mondiali per giro d’affari (di prodotti sia nuovi che usati) nonché braccio del gigante Alibaba Group, giunge dopo quello firmato nel 2010 con il sito giapponese Rakuten. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati